Ott 142021
 

La teleriabilitazione oltre la videoconferenza: il sistema DoMoMEA per la neuroriabilitazione post-ictus

Sabato 9 ottobre, durante l’evento ECM organizzato dalla SIMFER Sardegna (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa) al Caesar’s Hotel di Cagliari, il Responsabile del progetto Danilo Pani ha presentato ai partecipanti l’intero sistema di tele-riabilitazione domiciliare realizzato dal progetto DoMoMEA.

Sono stati approfonditi i benefici che un sistema di tele-riabilitazione domiciliare di questo tipo può apportare sia a pazienti con esiti di ictus cerebrale che al territorio sardo e non solo. Sono state ripercorse le fasi che hanno caratterizzato il progetto in sé e per sé, le sue peculiarità e tutte le tecnologie impiegate, che rendono DoMoMEA estendibile ed adattabile a diversi ambiti.

Il progetto a suscitato un notevole interesse da parte del pubblico in sala che, in parte, già conosceva DoMoMEA.

Ricordiamo, inoltre, che Mauro Piria, Segretario della SIMFER Sardegna, è stato in questi anni parte integrante del cluster di ricerca.

Qui il programma della giornata con il titolo degli interventi.

Ott 062021
 

Prime valutazioni di usabilità per il sistema di teleriabilitazione realizzato da DoMoMEA

In occasione del 21° CONGRESSO SIAMOC, organizzato dalla Società Italiana di Analisi del Movimento in Clinica (SIAMOC), il Responsabile del progetto Danilo Pani, per l’Università di Cagliari, e Marco Caruso, per l’Università di Sassari, attualmente Politecnico di Torino, hanno presentato il funzionamento e lo status attuale del sistema di tele-riabilitazione domiciliare realizzato. Durante la sessione di venerdì 1 ottobre, dedicata alla tematica della teleriabilitazione e del telemonitoraggio (sessione 3B), l’obiettivo delle due presentazioni è stato dare una prima valutazione sull’affidabilità degli algoritmi di ricostruzione della cinematica articolare e sull’usabilità del sistema, quest’ultima testata su un campione composto da 11 volontari anziani sani (69 ± 10 anni).

Sono state ripercorse le fasi che hanno caratterizzato il progetto in sé e per sé, le sue peculiarità e tutte le tecnologie impiegate, che rendono DoMoMEA estendibile ed adattabile a diversi ambiti.

Il congresso era dedicato e riservato ai soli Soci SIAMOC. Tra i Soci sostenitori della Società (gold members) anche GPEM, azienda appartenente al cluster del progetto DoMoMEA.

 

Ott 022021
 

DoMoMEA sfrutta sensori indossabili inerziali e di pressione per l’analisi quantitativa del movimento del paziente durante l’esercizio riabilitativo, fornendo feedback di vario tipo

 

La tecnologia progredisce per sete di scoperte, ma col fine di migliorare la vita delle persone. Soprattutto quelle affette da malattie o disabilità. Un’area, quella dedicata alle novità mediche e riabilitative, che avrà ampio spazio al Maker Faire di Roma, in programma dall’8 al 10 ottobre.

Tra le più interessanti c’è DoMoMEA, un sistema semi automatizzato di tele-riabilitazione domiciliare a basso costo pensato per pazienti affetti da disabilità neuromotoria lieve o moderata a seguito di ictus cerebrale.  Continua a leggere la notizia sul sito di La Repubblica

 

Mar 222021
 

Il progetto DoMoMEA al webinar su “La Teleriabilitazione nell’era del Covid-19”

Il Responsabile Scientifico del progetto Prof. Danilo Pani e il Prof. Dott. Marco Monticone sono stati invitati, in qualità di relatori, al webinar ECM “La Teleriabilitazione nell’era del Covid-19” che si svolgerà il prossimo 12 giugno 2021

Nel programma del webinar, organizzato dal Prof. Calogero Foti su richiesta del Direttore Scientifico Dott. Francesco Cirillo della Fondazione S. Angela Merici di Siracusa, realtà operante nel settore della riabilitazione, è prevista una fitta serie di interventi durante l’intero arco della mattinata (dalle 9:00 alle 14:00).

In un momento storico in cui la telemedicina da semplice soluzione di emergenza si è trasformata in opportunità atta a garantire continuità assistenziale, ponendo al centro il cittadino-paziente, è importante analizzare da vari punti di vista gli impieghi e i benefici di una tele-riabilitazione che integri i tradizionali servizi riabilitativi.

Nello specifico l’intervento del Prof. Pani e del Prof. Monticone (previsto per le ore 10:00) riguarderà la tele-riabilitazione neuromotoria e il protocollo riabilitativo domiciliare per pazienti con esiti di ictus cerebrale proposto dal progetto cluster top-down DoMoMEA.

Qui ulteriori informazioni sul webinar e la scaletta completa degli interventi.

Qui l’Abstract Book del Webinar in formato PDF 

Nov 112020
 

Applicazioni pratiche, vantaggi, accessibilità e diffusione del sistema di tele-riabilitazione domiciliare proposto dal progetto cluster Top-Down DoMoMEA.

Di questo e di tanto altro si è discusso ai microfoni di Unica Radio, durante l’intervista al Responsabile Scientifico del progetto: il professore associato di Bioingegneria Elettronica ed Informatica Danilo Pani.

 

 

DoMoMEA, come qualsiasi sistema di telemedicina, risolve le difficoltà di accedere ad un servizio di assistenza o di terapia necessario. Nel caso specifico in una regione come la Sardegna, che ha una densità di popolazione molto bassa, in alcune aree, su una superficie che però è piuttosto estesa, può risultare difficile garantire un’assistenza uniforme in tutti i centri di cura sparsi sul territorio. 

“Nel momento in cui si dispone di un sistema che è in grado di trasferire dati e informazioni, misurando, quantificando, il movimento e l’esercizio del paziente e si possa, grazie alle tecnologie delle ICT, trasferire non il paziente o il medico o il fisioterapista, ma direttamente il dato […] si può tenere il paziente a casa e fargli eseguire una riabilitazione controllata, ben seguita ma da remoto. Questo può dare un beneficio al paziente dal punto di vista economico ma anche pratico.”

Queste le parole di Danilo Pani, estrapolate da una delle domande poste dall’intervistatrice, capaci di racchiudere il cuore del progetto DoMoMEA mirato a sviluppare una piattaforma di tele-riabilitazione, in grado di andare incontro alle varie esigenze dei pazienti con disabilità moderata dovuta a esiti di ictus cerebrale.

Per leggere l’articolo e riascoltare l’intervista potete visitare direttamente il sito di Unica Radio, oppure visitare le principali piattaforme streaming (Google Podcast, Spotify, iTunes, TuneIn) per ascoltarla in formato podcast sui vostri smartphone.

Set 302019
 

L’associazione Ortica presenta la conferenza Ingegneria e Medicina; i progressi della biomedica,
martedì 11 giugno 2019 alle ore 9.00 presso l’aula magna della Facoltà di Ingegneria e architettura.

Il Prof. Monticone e il Dr. Pani, del team DoMoMEA, presentano il progetto e la teleriabilitazione neuromotoria.

Leggi la notizia su UniCA News.

 

Apr 192018
 

Buone notizie per i pazienti dimessi dalle strutture riabilitative ma ancora bisognosi di un periodo di recupero motorio. Ora arriva la teleriabilitazione domiciliare. Un team nato dalla collaborazione fra i due atenei sardi di Cagliari e Sassari, al quale aderiscono anche numerose aziende del settore, ha predisposto un progetto, denominato DoMoMEA e finanziato da Sardegna Ricerche, che intende realizzare soluzioni tecnologiche ad alto valore aggiunto.

Continua a leggere la notizia sul sito dell’ANSA.

Apr 172018
 

A Cagliari venerdì 20 aprile l’incontro di inizio del progetto avviato dalle due università sarde con la collaborazione di Sardegna Ricerche.

Leggi la notizia sul sito de La Nuova Sardegna.

 

Apr 172018
 

Un nuovo ed importante progetto sulla teleriabilitazione del paziente con ictus.

L’iniziativa, che prende il nome di DoMoMEA, sarà presentata nel pomeriggio di venerdì 20 aprile nei locali dell’ex Teatro anatomico dell’Università di Cagliari.

Leggi la notizia sul sito dell’Unione Sarda.

Apr 172018
 

Ricerca scientifica e terza missione: le due Università della Sardegna puntano a soluzioni tecnologiche ad alto valore aggiunto per la teleriabilitazione domiciliare dei pazienti dimessi dalle strutture riabilitative.

Leggi la notizia sulla pagina di UniCA News .

credits unica.it Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy