Apr 022021
 

Sabato 27 marzo 2021 si è svolto, in modalità FAD sincrona sulla piattaforma Zoom, il final meeting del progetto DoMoMEA.

Molteplici e variegati sono stati gli interventi durante tutto l’arco della mattinata.
Due gli ospiti esterni al progetto coinvolti: il Dott. Maurizio Melis dell’ARNAS G. Brotzu di Cagliari, che ha approfondito il percorso diagnostico-terapeutico dei pazienti con ictus cerebrale, e la Prof.ssa Maura Casadio dell’Università degli Studi di Genova che ha presentato le tecnologie robotiche per la neuroriabilitazione del paziente post-ictus in clinica.
Quindi è toccato ai timonieri dei gruppi di ricerca coinvolti, il Responsabile Scientifico Prof. Danilo Pani, il Prof. Andrea Cereatti e il Prof. Marco Monticone, e ad una parte dei tanti giovani ricercatori e ricercatrici dei tre gruppi di ricerca che hanno reso DoMoMEA una realtà: Andrea Zedda, Elisa Gusai, Salvatore Spanu e Andrea Pibiri per l’Università degli Studi di Cagliari, e Marco Caruso per l’Università degli Studi di Sassari.

Non sono mancati video dimostrativi dell’intero sistema di tele-riabilitazione neuromotoria domiciliare sviluppato, per presentare nello specifico l’esecuzione, la misurazione e la registrazione delle informazioni derivate dagli esercizi del protocollo riabilitativo. In chiusura, gli spunti per opportunità di finanziamento ulteriori da parte di Sardegna Ricerche presentati dal Dott. Dario Carbini e la testimonianza di YouandTech, una delle imprese più attive del Cluster.

Oltre 200 i partecipanti che hanno seguito l’intero evento, tra studenti e professionisti del settore, 173 gli attestati di profitto conseguiti al termine dell’evento. Ma è solo l’inizio: non finisce qui!

Ringraziamo di cuore tutti coloro che con grande passione e professionalità hanno lavorato alla realizzazione del progetto.
Grazie a tutte le imprese coinvolte nel Cluster e alla loro attiva partecipazione.
Grazie al provider ECM Accademia Eraclitea per il supporto nella gestione dell’evento.
Last but not least, grazie Sardegna Ricerche per la fiducia che ci ha dimostrato nel finanziare il progetto e per l’apertura verso ulteriori sviluppi dello stesso.

La sperimentazione clinica sta per iniziare presso l’ARNAS G. Brotzu di Cagliari, grazie all’interesse e alla passione dei clinici coinvolti. Stay tuned!

Mar 112021
 

Progetto cluster Top-Down DoMoMEA

Final meeting – evento formativo ECM
Evento virtuale FAD sincrona – piattaforma Zoom

 

L’evento nasce con l’obiettivo di raccontare e condividere i risultati del progetto Cluster Top-Down finanziato da Sardegna Ricerche con fondi POR FESR 2014/2020 – ASSE PRIORITARIO I “RICERCA SCIENTIFICA, SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE”.

Lo scopo di questo evento formativo è presentare la problematica neurologica e neuroriabilitativa legata al trattamento del paziente con disabilità conseguente a ictus cerebrale, gli approcci bioingegneristici al trattamento e al telemonitoraggio, e i risultati conseguiti nel progetto.

Il progetto triennale ha conseguito l’obiettivo di sviluppare un nuovo sistema per la neuroriabilitazione motoria domiciliare telemonitorata del paziente post-ictus basato su una piattaforma Android e sull’uso di sensori inerziali e di pressione a basso costo.

Trattandosi di un evento formativo ECM, per garantire la partecipazione ai veri interessati, è necessaria l’iscrizione attraverso la piattaforma di e-learning messa a disposizione dal provider ECM Accademia Eraclitea. Ricorda di specificare il codiceDoMoMEA21” durante l’iscrizione.

La partecipazione all’evento è GRATUITA e dà diritto ad un attestato di partecipazione e all’acquisizione di 6 crediti ECM (la lista delle professioni che riceveranno i crediti sono elencate nella locandina consultabile qui).

Ai fini dell’ottenimento dei crediti formativi, ma anche solo dell’attestato di partecipazione, i partecipanti dovranno completare con esito positivo il test di verifica (>75% delle risposte corrette) entro la giornata stessa dell’evento.

Scarica qui il programma dell’evento in pdf.

 

ISCRIVITI QUI 

Mar 022021
 

Lo scorso 11 febbraio 2021 il Responsabile Scientifico del progetto Danilo Pani è intervenuto per parlare del progetto DoMoMEA nella cornice di un virtual meeting organizzato dal Prof. Matteo Cioni, docente di Medicina fisica e riabilitativa dell’Università di Catania.

Lo scopo dell’intervento, dal titolo “Sistemi innovativi di tele-neuroriabilitazione basati su tecnologie low-cost che consentono la valutazione quantitative delle prestazioni del paziente per fornire feedback in tempo reale e telemonitoraggio differito”, era illustrare ai partecipanti quali potrebbero essere gli sviluppi del sistema di tele-riabilitazione domiciliare per pazienti con esiti di ictus cerebrale a  disabilità moderata di tipo neuromotorio, con uno sguardo ai futuri adattamenti del sistema per il trattamento di altre patologie (problemi ortopedici o di altra natura neurologica).

In un’ora e mezza si è tentato di riassumere come, a febbraio del 2018, è nato il progetto Cluster Top-Down di trasferimento tecnologico finanziato da Sardegna Ricerche con fondi POR FESR 2014/2020,  fino a descrivere cosa e chi è oggi DoMoMEA.

Grazie al video realizzato dal team di ricerca del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università degli Studi di Cagliari, in occasione della presentazione del progetto alla “Notte Europea dei Ricercatori 2020” , durante il virtual meeting è stato possibile mostrare non solo la composizione dell’intero sistema e dei suoi singoli dispositivi ma anche alcune dimostrazioni di sessioni riabilitative eseguibili dal paziente e monitorate dal terapista sull’apposita Web App.

All’interno della presentazione si sono voluti riassumere gli obiettivi che il progetto e tutto il team DoMoMEA aveva a cuore e si era prefissato di raggiungere:

• L’obiettivo primario di sviluppare un sistema di tele-riabilitazione domiciliare semi-autogestita per pazienti con esiti di ictus cerebrale con disabilità moderata di tipo neuromotorio, complementando e non sostituendo i tradizionali servizi riabilitativi;
• L’obiettivo tecnologico di integrare nel sistema dispositivi elettronici avanzati, caratterizzati da estrema semplicità d’uso e in grado di comunicare con l’infrastruttura software di telesalute sviluppata;
• L’obiettivo scientifico di studiare l’importanza della teleriabilitazione e dell’exergaming con piattaforme accessibili;
• L’obiettivo sostenibile di quantificazione del gesto motorio del paziente e di produzione automatica di report sintetici sulla prestazione nei singoli esercizi proposti al fine di garantire, da remoto, il monitoraggio quantitativo differito delle sedute riabilitative.

Infine, al termine dell’intervento, si è svolta un’animata tavola rotonda dalla quale non solo sono emersi interessanti spunti, utili sia per la validazione del sistema che per la sua estensione, ma grazie alla quale è stato possibile raccogliere importanti idee e potenziali nuove collaborazioni scientifiche.

A fine marzo si terrà il final meeting interamente dedicato ad approfondire obiettivi, risultati raggiunti e progetti futuri del progetto DoMoMEA.

 

credits unica.it Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy