Piattaforma ACUADORI

Lo schema di funzionamento della piattaforma ACUDORI prevede il monitoraggio di decine di piante all’interno del vigneto, selezionate in base a posizione, significatività e vitigno. Ogni pianta monitorata avrà uno o più sensori (acua-SENS) e un nodo di acqusizione dati e trasmissione wireless (acua-NODE). I diversi nodi costituiscono una rete di Internet-of-Things (acua-NET) in grado di monitorare l’intero vigneto e rappresentarne lo stato idrico. I dati raccolti saranno trasferiti nel cloud e diventeranno disponibili, in remoto, all’agronomo incaricato di gestire il vigneto. Il sistema elaborerà i dati raccolti attraverso un sistema di supporto alla decisione (acua-SMART) che applicherà una metodologia di valutazione di soglie e parametri per consentire di applicare metodi di stress idrico utili non solo per gestire in modo ottimale l’irrigazione e la risorsa idrica ma anche per indirizzare e differenziare la produzione con l’obiettivo di ottenere le caratteristiche desiderate per il prodotto finale, ossia il vino.