asili

Dic 102015
 

Bruxelles 25 novembre 2015

 

Prestigioso riconoscimento per l’Università di Cagliari, per la Facoltà di Ingegneria e di Architettura e per il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (DICAAR)

La Dottoressa Alessia Usai Ingegnere, dottore di ricerca in Tecnologie per la conservazione dei beni architettonici e ambientali ha vinto l’ENCATC Research Award on Cultural Policy and Cultural Management. Alessia Usai svolge attività di ricerca in Urbanistica e pianificazione del territorio presso il DICAAR con la Prof.ssa Anna Maria Colavitti.

La premiazione si è tenuta a Bruxelles in presenza di Annick Schramme, Presidente di ENCATC e di Catherine Magnant, Capo dell’Unità Cultural Diversity and Innovation della Commissione europea.

Catherine Magnant ha dichiarato: “Ora più che mai, la Commissione europea ha bisogno valutare l’impatto delle sue politiche. Il Premio Research ENCATC sostiene i giovani ricercatori che la coadiuveranno a fare proprio questo. Si tratta di una scommessa importante e di un investimento sulla qualità del nostro pensiero comune e sul ruolo della cultura per lo sviluppo del comune sentire europeo”.

Il lavoro di Alessia Usai si incentra sui rapporti fra il patrimonio culturale e pianificazione urbana, al fine di individuare le migliori pratiche per lo sviluppo delle politiche culturali innovative e nuovi strumenti di riqualificazione urbana. L’autrice utilizza una prospettiva diversa e innovativa. Da questo punto di vista , ha sviluppato un modello olistico interessante che prende in considerazione l’ecosistema culturale locale e che può avere rilevanti ricadute per i responsabili locali delle politiche culturali.

 

Di seguito il link al Premio

 

http://www.encatc.org/pages/index.php?id=399

 

 Scritto da in 10 dicembre 2015  Programma  Commenti disabilitati su ENCATC Research Award on Cultural Policy and Cultural Management 2015
Nov 252015
 

Laboratorio integrato di rilievo e restauro

Modulo Rilievo

Docente: Vincenzo Bagnolo

_________________________________________________________________________________

Il Corso Integrato di Rilievo e Restauro è articolato in due moduli: il modulo di Rilievo, che si svolge nel primo semestre, e il modulo di Restauro, che si svolge nel secondo semestre.
Obiettivo del modulo di Rilievo è quello di fornire allo studente le conoscenze utili a leggere e interpretare i diversi contesti architettonici e urbani. La conoscenza dell’organismo architettonico e dell’ambito urbano nel quale si colloca costituiscono presupposti fondamentali per le successive operazioni di rilevamento sul campo, alla luce del contesto storico-architettonico, tipologico e in ragione della cultura costruttiva di riferimento e delle diverse declinazioni del rilievo in relazione ai tematismi del restauro. In riferimento alle finalità del rilievo e alle peculiarità del contesto studiato lo studente dovrà saper condurre una scelta mirata dei metodi e degli strumenti più idonei, integrando all’occorrenza l’utilizzo di differenti prassi operative. Attraverso le differenti fasi di conoscenza, misura e restituzione, lo studente dovrà saper definire il progetto del Rilievo, dalla sua impostazione e realizzazione sul campo alla fase di rappresentazione e comunicazione, con una scelta consapevole di modelli e tecniche grafiche.
Il modulo Rilievo comprende lezioni frontali e didattica laboratoriale, con lo svolgimento di esercitazioni grafiche sviluppate in aula e sul campo.
Il tema d’anno, che coinvolge con continuità tutte le diverse parti del Corso Integrato, consiste nel rilievo, analisi e progetto di restauro del prospetto di un edificio sito nel quartiere storico di Castello in Cagliari.

The Integrated Laboratory of Survey and Restoration is articulated into two modules: Survey module, in the first half, and Restoration module, in the second half.
Main aim of the Survey module is to provide students with useful knowledge to read and interpret architectural and urban contexts. The knowledge of the building and its urban context are prerequisites for the survey operations, on the basis of knowledge of the historical and architectural typological and constructive culture reference. Identify the most appropriate methods and tools in reference to the purposes of the survey and the peculiarities of the studied context, integrating where necessary the use of different practices. Define the project’s survey through the different stages of knowledge, measurement and graphic representation. In the survey representation and communication, particular attention will be given to the choice of drawing models and graphical techniques.
Survey module includes lectures and laboratory teaching, performing with graphic exercises in the classroom and on the studied site.
The theme of the laboratory involves all the different parts of the integrated course and consists in survey, analysis and restoration project of the facade of a building located in the historic quarter of Castello in Cagliari.

________________________________________________________________________________

FOLDER 1_web

FOLDER 2_web
FOLDER 3_web

FOLDER 4_web

_______________________________________________________________________________________________

 Scritto da in 25 novembre 2015  Senza categoria  Commenti disabilitati su Laboratorio integrato di rilievo e restauro_Bagnolo
Nov 132015
 
In/fra/strutture – Regeneration, recovery, preservation and adjustment of existing structural and infrastructural assets as instruments for territorial management.
Cagliari, Hotel Panorama, 24-27 Novembre 2015.
A fronte di problematiche trasversali ed accomunanti, la collaborazione
internazionale è fondamentale. L’obiettivo è quello di superare le
possibili differenze territoriali, elaborando soluzioni, le più possibili
comuni negli obiettivi e nei criteri, che si avvalgano delle competenze
pluridisciplinari ed interdisciplinari. Le differenti realtà territoriali
consentono di affrontare le tematiche in oggetto con un’impostazione
culturale tesa a ricomporre gli esistenti divari socio-economici, per
identificare strategie transnazionali vincenti che abbiano positive
ricadute economiche per l’Africa, l’Eurasia e per la stessa Europa.
L’intento ideale dell’iniziativa è volto ad individuare, nella collaborazione
tra i ricercatori, le condizioni, sia pure per singoli specifici settori, volte
a promuovere politiche condivise di sviluppo equilibrato. Ai fini di un
processo collaborativo e di formazione reciproca particolare rilievo
assumono pertanto:
– il recupero/adeguamento dei sistemi di trasporto come elemento teso
a favorire l’inclusione, prevenire la segregazione e ordinare e strutturare
il contesto;
– i piani di sviluppo delle aree rurali;
– i modelli di sviluppo integrato e sostenibile;
– l’analisi dei programmi operativi regionali;
– le politiche urbane e le convergenze e le sinergie tra le politiche;
– il progetto del territorio;
– le modalità di implementazione e gestione di strategie urbane
integrate.
L’adeguamento dei patrimoni esistenti, la progettazione/
riorganizzazione delle aree urbane perché queste ultime, da un
disordinato tessuto insediativo, si trasformino in sistemi insediativi,
anche di livello sub-regionale, sistemi urbani integrati ben interconnessi
al loro interno e con le infrastrutture di livello sub-regionale e regionale,
sono sempre più un’esigenza comune e di assoluta priorità.
Agli studenti partecipanti che ne faranno richiesta, previa valutazione da parte di un’apposita commissione, saranno riconosciuti 2 CFU
per informazioni scrivere a: seminar.infrastrutture@gmail.com
Maggiori informazioni sulla locandina e sul programma
 Scritto da in 13 novembre 2015  Programma  Commenti disabilitati su SEMINARIO | In/fra/strutture – Regeneration, recovery, preservation and adjustment of existing structural and infrastructural assets as instruments for territorial management – 24/27 NOVEMBRE 2015
Nov 092015
 

LABORATORIO INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA E PAESAGGIO / INTERNATIONAL WORKSHOP OF LANDSCAPE AND ARCHITECTURE

Iglesias Monteponi, 1-5 dicembre 2015

 

Antonio Angelillo, Nicola Di Battista, Salvatore Cherchi, Massimo Faiferri, Joao Nunes, Ippolita Nicotera, Paolo Ceccon e Laura Zampieri (CZstudio), Pierpaolo Manca, Giorgio Massacci, Markus Otto, Giorgio Peghin, Gianluigi Pillola, Alessandro Plaisant, Antonello Sanna

Maggiori informazioni sui temi trattati e sulle modalità di iscrizione nella locandina e nel bando.

 Scritto da in 9 novembre 2015  Programma  Commenti disabilitati su WORKSHOP | PAESAGGI MINERARI. Progetti per il Parco Geominerario del Sulcis-Iglesiente
Ott 292015
 

UNDER 35. Incontro con giovani architetti sardi
a cura di Pier Francesco Cherchi

Nella serata del 22 Ottobre sette giovani architetti sardi under 35 hanno incontrato gli studenti della Scuola di Architettura: hanno condiviso con loro le prime esperienze al di fuori del mondo universitario, tra formazione, concorsi, progetti e esperienze di cantiere.

Under35

Amate l’Architettura
a cura degli studenti

Nella serata del 26 ottobre alcuni studenti di vari anni hanno raccontato la propria esperienza ai nuovi iscritti, dato consigli, e scherzato sulle difficoltà che si incontreranno durante l’arco del corso di studi. La giornata si è conclusa con la proiezione di un corto, Docenti vs Studenti, che ha ironizzato sul ruolo di entrambe le parti.

Under35

ArchiteTOUR
a cura degli studenti

Alla fine della mattinata del 28 ottobre un gruppo di studenti dei vari anni ha introdotto i nuovi iscritti agli spazi della facoltà e consegnato una guida, realizzata dall’associazione CultArch, contenente preziose ed utili informazioni sull’Università.
La mattinata si è conclusa con l’inaugurazione del Laboratorio Modelli, presentato da professor Chiri.

Under35

VIVArchitettura in concerto
a cura degli studenti

La sera del 6 novembre si è tenuto il concerto della Scuola di Architettura di Cagliari, al quale si sono esibiti giovani musicisti ed in particolare i The Cloister, la band di studenti di Architettura fondata per l’occasione.

Under35

 Scritto da in 29 ottobre 2015  Programma  Commenti disabilitati su VIVARCHITETTURA | Gli Eventi
Set 282015
 

Ricerca in Vetrina 2015
“Il Dottorato in Sardegna: alta formazione, ricerca scientifica e capitale sociale”

9 e 10 ottobre 2015 – Casa Gioiosa, Parco Naturale Regionale di Porto Conte, Alghero

Il convegno Ricerca in Vetrina, organizzato da ADI – Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani, sedi di Cagliari e Sassari, è un’iniziativa volta a promuovere presso la società civile, il mondo delle istituzioni e delle imprese, le opportunità di applicazione e di valorizzazione sul territorio regionale della ricerca scientifica dei dottorandi e dottori di ricerca. Attraverso le numerose ricerche che troveranno “vetrina” all’interno dell’evento, si intende mostrare la ricchezza delle riflessioni e degli studi dei ricercatori che lavorano nelle Università dell’Isola, e contribuire alla promozione di uno scambio interno di conoscenza, expertise e networking tra i diversi settori della ricerca e le molteplici figure “pre ruolo”.
Si auspica che lo spirito di condivisione del Convegno crei l’opportunità di approfondire riflessioni e interlocuzioni con i soggetti politici e istituzionali di riferimento, sia sul piano regionale che nazionale, sui temi del precariato universitario, il finanziamento della ricerca, la formazione e il reclutamento accademico, la valorizzazione del titolo di studio del dottorato di ricerca anche al di fuori dell’Università. Per questo motivo abbiamo voluto intitolare questa edizione del Convegno al tema Il Dottorato in Sardegna. Alta formazione, ricerca scientifica e capitale sociale, cui verrà dedicata la Tavola Rotonda in chiusura dell’evento.

Programma della manifestazione

 Scritto da in 28 settembre 2015  Programma  Commenti disabilitati su CONVEGNO | Ricerca in Vetrina 2015 – 9/10 OTTOBRE 2015
Lug 282015
 

Fondazione Casa Falconieri
Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Ingegneria e Architettura
UNICA Type + RURAL Type Festival Internacional de Grabado

workshop di costruzione
COSTRUZIONI PER PAESAGGI CULTURALI IN RETE
SERDIANA_ART PROJECT 7
serdiana – castello carcassona roberti – 29 luglio 2015

direzione e gruppo di lavoro
UNICA Type + RURAL Type + Fondazione Casa Falconieri:
Federico Aru, Carlo Atzeni, Stefano Cadoni, Adriano Dessì, Philip Grosch, Gabriella
Locci, Francesco Marras, Silvia Mocci, Francesca Oggiano, Aurora Perra, Dario Piludu, Claudio Sirigu

maestranze specializzate e fornitori
CO.R.TE di Filippo Casula, C.C.M. di Claudio Marceddu
VOLPONI legnami, CARRUSCI costruzioni

partecipanti
Nicholas Canargiu, Tommaso Cannas, Elisa Cocco, Francesca Cocco Bellumori, Sara Collu, Simone Corda, Francesco Paolo Cortis, Pietro Farris, Alessandro Giardina, Federico Lai, Davide Manca, Nicola Melis, Sara Montis, Giovanni Oliveri, Federica Onali, Gianmarco Pia, Nicola Pittau, Chiara Pusceddu, Federico Sercis, Michela Serra, Sara Spiga, Santina Tegas

Maggiori informazioni sulla locandina

_________________________________________________________________________________

web_dettaglio pallets BNweb_dettaglio scatole 01 BN

web_dettaglio scatole 02 BNweb_parete piena con portale 01 BNweb_scorcio su ingresso 01 BNweb_serdiana art gallery 01 BNweb_serdiana art gallery 02 BNweb_serdiana art gallery 03 BNweb_serdiana art gallery 04 BNweb_serdiana art gallery 05 BNweb_serdiana art gallery 06 BNweb_serdiana art gallery 07 BNweb_serdiana art gallery 08 BNweb_serdiana art gallery 09 BNweb_serdiana art gallery 10 BNweb_serdiana art gallery 11 BNweb_serdiana art gallery 12 BNweb_serdiana art gallery 13 BNweb_serdiana art gallery 14 BNweb_serdiana art gallery 15 BN
web_testate cieche unione 02 BNweb_testate cieche unione BN

 Scritto da in 28 luglio 2015  Programma  Commenti disabilitati su WORKSHOP | Serdiana Art Project – 29 LUGLIO 2015
Lug 272015
 
Premio PAN
Vincenzo Bagnolo
Data:2013
Premio: II premio PAN (Paesaggio, Architettura, Natura) – Ardito Desio nell’ambito del XVI Convegno Internazionale Interdisciplinare, organizzato da IPSAPA – Università di Udine- Ecoistituto del FVG, basato sul focus de “Il Mosaico Paestico-culturale” che nel 2011 verte sul tema de “IL MOSAICO PAESISTICO-CULTURALE IN TRANSIZIONE: DINAMICHE, DISINCANTI, DISSOLVENZE”, The Landscape-Cultural Mosaic in Transition: Dynamics, Disenchantments, Fades, Udine 22 e 23 Settembre 2011).
Istituzione: Università degli Studi di Udine, Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura. IPSAPA | Associazione Interregionale Partecipazione e Studi in Agribusiness Paesaggio e Ambiente.
Motivazione: La Giuria ha deciso di conferire (tra i 180 papers presentati al convegno internazionale) il Secondo Premio del Premio Generale PAN – Ardito Desio, II Edizione, a Vincenzo Bagnolo, per il paper “Infrazioni, trasformazioni e stratificazioni nel tessuto urbano e architettonico della città di Iglesias”, con la seguente motivazione:“Una indagine introspettiva nel paesaggio urbano ed architettonico di una piccola città sarda e, attraverso questa, la ricerca delle ragioni e delle tensioni più generali che interessano i mutamenti di una comunità insediata e profondamente radicata nel territorio, paiono a me, non specialista della materia ma curiosa delle questioni che legano comunità e territori, una valida riprova della doverosa e sistematica attenzione che ogni studioso di fatti sociali e culturali deve al contempo dedicare alle dimensioni micro come a quelle macro. In questo, credo, stia anche uno dei valori principali della stessa disciplina dello studio del paesaggio.” Cristiana Compagno – Magnifico Rettore Università di Udine. Il Presidente del Premio – Università di Udine: Margherita Chang Ting Fa; il presidente IPSAPA/IPSALEM Livio Clemente Piccinini..
 Scritto da in 27 luglio 2015  Programma  Commenti disabilitati su Premio PAN – Vincenzo Bagnolo
credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar